19 maggio 2008

Quale opposizione?

Con l'insediamento delle Camere e il voto di fiducia al Governo Berlusconi, inizia questa XVI legislatura. Sono ancora vivi i ricordi della campagna elettorale appena conclusa, le tante persone incontrate, le loro aspettative. E' ancora viva la delusione della sconfitta; con il passare dei giorni l'amarezza lascia il posto alla necessitÓ di un'analisi serie a approfondita dalla quale ripartire. In questi giorni molti hanno sottolineato il cambiamento dei toni del Presidente del Consiglio, la disponibilitÓ al confronto, la scelta di aprire, da subito, un dialogo con l'opposizione. Mi chiedo e ci chiediamo quanto questo cambiamento di immagine corrisponda alle reali intenzioni del premier e della sua maggioranza. E soprattutto in queste settimane Ŕ importante confrontarsi su come fare opposizione privilegiando il rapporto diretto con i nostri elettori e con tutti i cittadini. Il nostro partito deve rinnovarsi nell'approccio con le persone, nelle modalitÓ di fare politica, nelle scelte quotidiane. Questa, per me, Ŕ la sfida pi¨ grande. Possiamo vincerla se lavoriamo tutti insieme con impegno, determinazione, passione e senso di responsabilitÓ.